Saturday, June 22, 2024

Metaverso: le crypto protagoniste del 2023

Il 2023 non è stato un anno particolarmente brillante per il metaverso, ma qualcosa si è mosso, soprattutto in ambito crypto. 

Dopo una prima parte decisamente difficile, la seconda metà dell’anno forse ha visto l’inizio di un cambio di tendenza. 

La crypto del metaverso Decentraland batte la concorrenza

Il metaverso crypto più importante rimane Decentraland. 

La sua criptovaluta MANA, che per la precisione è un token ERC-20, ha recuperato il 30% sul prezzo di chiusura del 2022. 

A dire il vero a gennaio il suo prezzo period salito da 0,3$ a 0,8$, ma i problemi sono arrivati a partire da high-quality febbraio. 

Addirittura a settembre period tornato sotto gli 0,3$, ovvero in perdita rispetto a high-quality 2022. Questo significa che il backside del bear-market non lo ha fatto registrare l’anno scorso, ma solo pochi mesi fa, scendendo per un breve momento anche sotto gli 0,27$.

Fortunatamente però la ripresa dei mercati crypto di high-quality ottobre ha prima riportato il prezzo a 0,35$, e poi anche sopra gli 0,45$. A dicembre è poi salito fin oltre gli 0,5$, ovvero un livello più alto di quello di high-quality 2022, ma nettamente più basso di quello di high-quality gennaio 2023. 

Il problema è che come multiverso è ancora poco frequentato, quindi stenta a decollare. Le difficoltà del prezzo riflettono queste difficoltà della piattaforma, che comunque rimane chief nel settore. 

Le efficiency di The Sandbox

Un discorso molto simile si può fare anche per The Sandbox, che di fatto ha avuto più o meno gli stessi problemi, anche se forse ha sofferto persino un pochino di più. 

Il suo token SAND infatti è ancora solo poco sopra i livelli di high-quality 2022, perchè nel corso del 2023 è sceso davvero molto. 

Il 2022 fu chiuso a 0,38$, mentre a febbraio 2023 period risalito a 0,9$. 

I problemi sono iniziati a marzo, quando è partita una discesa terminata solo a metà ottobre sotto gli 0,3$. Anche in questo caso il backside del bear-market non è stato toccato nel 2022 ma nel 2023. 

La risalita iniziata a high-quality ottobre è stata simile a quella di MANA, con un ritorno prima a 0,44$ a novembre, e poi sopra gli 0,5$ a dicembre. Si nota come l’andamento del prezzo dei due token segua una parabola molto simile, anche perchè capitalizzano entrambi più o meno un miliardo di dollari. 

La differenza sta nel fatto che il progetto Decentraland in questo 2023 è sembrato un pochino più attivo di The Sandbox, sebbene poi alla high-quality i risultati in termini di capitalizzazione di mercato siano comunque stati molto simili. 

Tra i metaversi crypto questi due sono ancora nettamente i principali, anche se altri stanno cercando di emergere. Gli altri progetti su grossa scala in questo settore non sono crypto. 

Gli altri progetti crypto impegnati nello sviluppo di un metaverso

Uno dei progetti di metaverso crypto emergenti è Hytopia.

Il suo token TOPIA è stato lanciato solo pochi mesi fa, e fino advert ora ha fatto segnare un +250%. Si tratta però di un token che ha troppa poca storia alle spalle per essere giudicato, tanto che l’intero guadagno è stato realizzato solamente durante la recente piccola bullrun di novembre e dicembre. 

Un altro progetto di metaverso crypto è Over, con il suo token OVR.

Purtroppo il 2023 di OVR non è stato particolarmente buono, dato che ha iniziato l’anno a 0,32$ ed ora è a 0,33$.

La cosa che stupisce di OVR è la mini-bolla di giugno. Infatti a gennaio period salito a 0,38$, ma solo per poi scendere sotto gli 0,3$ a maggio. 

A high-quality maggio si è gonfiata una mini-bolla che ha portato il prezzo di OVR a 0,74$ in meno di due settimane, e nelle due settimane successive è scoppiata riportando il prezzo prima a 0,33$, e poi advert ottobre addirittura sotto gli 0,2$. 

Anche in questo caso il backside del bear-market è stato toccato nel 2023. A quel punto c’è stato un rimbalzo, ancora in corso, che ha riportato il prezzo sui livelli di high-quality 2022. 

Va citato anche The Nemesis con il suo token NEMS. 

Anche NEMS è stato lanciato sul mercato solamente nel 2023, e per ora il suo pattern è stato quasi sempre discendente. C’è però troppo poco storico per analizzarne le efficiency. 

Da notare che The Nemesis è un progetto di metaverso crypto nato nel 2020, quindi non particolarmente recente, la cui parabola del prezzo del token non risulta essere particolarmente significativa. 

Il futuro del metaverso 

Occorre tuttavia specificare che il settore del metaverso è ancora solo agli albori, ed in particolare quello crypto. Advert esempio il progetto di riferimento, Decentraland, è attivo solo dal 2019, anche se il suo token veniva scambiato sui mercati già nel 2017.

In altre parole l’intero settore si trova ancora advert uno stadio decisamente iniziale, tanto che le efficiency attuali potrebbero non essere indicative dello sviluppo futuro. 

A ciò bisogna aggiungere che il mercato degli NFT, strettamente legato ai metaversi crypto, ha subito un fortissimo calo nel 2023, dopo il growth del 2021, quindi c’è la possibilità di un rimbalzo nei prossimi anni che possa far tornare i metaversi crypto ai livelli degli anni passati. 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest Articles